Prove EMC e certificazione di compatibilità elettromagnetica, servono a verificare e certificare che le apparecchiature siano immuni ai disturbi esterni e non producano segnali che perturbino altre apparecchiature vicine.

http://img.directindustry.com/images_di/photo-g/7092-6289185.jpg

Le prove sono tese a garantire che molteplici apparecchiature operanti vicine o interconnesse tra loro continuino a funzionare correttamente, senza disturbarsi l’un l’altra.

La trasmissione dei disturbi può seguire:

  • la via irradiata_ Il disturbo si trasmette in modo irradiato quando si propaga nello spazio libero;
  • la via condotta_ e si trasmette in modo condotto quando corre lungo i cavi di interconnessione

 

Partendo da questi principi, relativamente semplici,  segue poi una tecnica di verifica che si articola in molti casi e sottocasi, ognuno dei quali richiede specifiche strumentazioni per eseguire le prove.

Per la verifica della compatibilità elettromagnetica,a fianco a una solida competenza in materia, è necessario un importante  strumentazione, la quale deve essere sempre mantenuta calibrata ed aggiornata.

 

Alcuni esempo delle molteplici prove EMC esguite:

  • Prove di emissione irradiata

  • Prove di emissione condotta

  • Prove di immunità irradiata

  • Prove di immunità condotta

  • Scariche elettrostatiche

  • Emissioni di corrente armonica e flicker